askanews.it
Evasi 2 albanesi dal carcere di Parma: fuggiti segando le sbarre

Evasi 2 albanesi dal carcere di Parma: fuggiti segando le sbarre

Uno è condannato all'ergastolo per omicidio, l'altro in cella per rapina. Sappe: pochi agenti causano poca sicurezza

TMNews

Roma, 2 feb. (TMNews) - Sono albanesi i due evasi dal carcere di Parma: uno di 29 anni, condannato per rapina e altri reati, fine pena 2022, l'altro, 35 anni, condannato all'ergastolo per un omicidio.

Sono evasi all'alba alle 6.30, gli agenti della penitenziaria se ne sono accorti durante l'appello di controllo mattutino. I due - spiega la questura di Parma - sono fuggiti nel modo più classico: hanno segato le sbarre della cella e poi si sono calati con delle funi. Sono in corso le ricerche su tutto il territorio nazionale da parte di tutte le forze di polizia.

La notizia era stata resa nota da Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe. "Sicuramente la scarsa attenzione che negli ultimi tempi si pone alla sicurezza delle carceri determina episodi di questo tipo". Il Sindacato autonomo polizia penitenziaria evidenzia infatti la continua riduzione del personale di polizia penitenziaria: al momento mancano 7500 unita a livello nazionale, 650 solo in Emilia Romagna, e nei prossimi due anni se ne perderanno altri 2000, a causa dei tagli alla spesa pubblica, e "considerato che potrà essere assunto solo il 35% di chi andrà in pensione, l'eccessivo sovraffollamento e la tendenza ad allentare le maglie della sicurezza fanno in modo che il carcere diventi sempre meno sicuro".

Int8

VIDEO NEWS
VIDEO INCHIESTA
AIG salvata dalla Casa Bianca e ora chiede 40 miliardi al governo
TWITTER
NUOVA EUROPA
Le principali notizie con foto del notiziario specializzato sull'Europa orientale.
TMNEWS SMS
le notizie di carattere generale in tempo reale sul tuo telefonino.